Nuovo singolo per i COSMETIC che anticipa l'album PAURA DI PIACERE 14/01/2022

Riopetra è il terzo singolo dei Cosmetic che anticipa l’atteso nuovo album, “Paura di piacere”, che sarà pubblicato ad Aprile da To Lose La Track (LP, CD) e Coypu Records (Tape) con edizioni La Tempesta.
Ascoltalo qui.

A breve comunicheremo la data di uscita (e relativi preorder) di Paura di Piacere nei vari formati, intanto qui potete ascoltare i due gettonatissimi singoli precedenti: LA LUCE ACCESA e MORSI

Riopetra è una piccola frazione del paese di origine della band, caratterizzata da una strada tortuosa con pericolosi burroni attorno. Questo nome sembra indicare una sorta di “fiume di pietra”. «In tanti anni che lo abbiamo pronunciato non avevamo mai fatto caso alla sua epicità e “fluidità” al tempo stesso. Lo abbiamo scelto perché ci sembrava descrivere bene la natura del brano, oltre che per il suo rimando autobiografico», spiegano i Cosmetic.
Il brano veniva inizialmente chiamato “Bipolare” per la sua netta contrapposizione tra le strofe epiche - ricche di un trasporto molto romantico ed emo, che fanno pensare sia ai Raein che ai Nomadi - e il ritornello che esplode in una quasi allegria e felicità che riporta alla mente certo power pop di Weezer o Ash.
Fortemente autobiografico, “Riopetra” è uno dei brani del nuovo album dove il lavoro di gruppo si manifesta in maniera più vincente: la musica è interamente di Straccia, tutto il lavoro sulla voce è stato portato avanti nei mesi da Alice e Bart, fino ad arrivare alla scelta di tenere la seconda strofa “spoken” per rimarcarne l’atteggiamento crudo e schietto. Il pezzo è già stato suonato dal vivo dalla band nel 2020 e nel 2021 ed è subito entrato nei cuori dei fan più attenti: se ne trovano infatti due versioni su Youtube riprese dal pubblico presente ai concerti e colpito dal suo impatto live.

Ian Svenonius tour Italy 2021 23/08/2021

Ian F. Svenonius e Alexandra Cabral presentano: "THE LOST RECORD"

31/8 Firenze, Circolo Arci Il Girone (proiezione film + presentazione)
1/9 Firenze (performance)
3/9 Faenza, Strade Blu Festival (proiezione film + presentazione)
4/9 Marina di Pescara, IndieRocket Satellite @ Festival delle Culture Urbane (proiezione film + presentazione)
5/9 Umbertide, Piattaforma (proiezione film + performance)
7/9 Bologna, Frida nel Parco (proiezione film + presentazione libro Il Soviet Psichico)
9/9 Roma, MACRO (proiezione film + presentazione)
10/9 Milano, Circolo IAM (proiezione film + presentazione libro Il Soviet Psichico)
13/9 Torino (proiezione film + presentazione)
15/9 Zurich (proiezione film + presentazione)
17/9 Genova, Disorder Drama (proiezione film + presentazione)
18/9 Beaulieu (Nice) (proiezione film + presentazione)


Una performance fra musica e cinema, l'anteprima di un film, le parole e la voce di uno che sa ancora dare significato profondo alla parola “underground”. “The Lost Record”, il primo film di Ian Svenonius e Alexandra Cabral – vera e propria icona del punk rock, forse l’ultimo grande indipendente americano, grazie al suo approccio musicale sperimentale (The Nation of Ulysses, The Make-Up da Washington DC) e ai suoi testi fortemente politicizzati, lui, fotografa e regista, con sede a Los Angeles, e autrice di importanti produzioni per il Getty Museum e la Biennale di Venezia, lei.

"The Lost Record" è un film su arte, musica, creazione, underground vs overground, amore, valore, denaro, proprietà e registri. Esplora le relazioni delle persone con gli oggetti inanimati e il potere di cui si investono tali oggetti, sia esso politico, culturale, sentimentale, sessuale o monetario: esamina la capacità di un'opera d'arte di essere un avatar per il suo creatore ed anche di diventare un Frankenstein o un golem, di cui il suo creatore può perdere il controllo. The Lost Record riempirà un vasto vuoto nel cinema underground, con eleganza, concettualità ed intelligenza. C'è un vuoto e intendiamo riempirlo, con visione e leadership.

Ultime Uscite

Pagina 1 di 24